Come tutelare le cinture in pelle Made In Italy con la tecnologia

cintura made in italy

L’elevata richiesta dei prodotti di moda Made In Italy in tutto il mondo offre una forte spinta alle imprese italiane, ma al contempo le espone a rischi: imitazioni, falsificazioni e dichiarazioni mendaci sull’origine di un articolo non solo creano una concorrenza sleale nei confronti del Bel Paese, ma soprattutto rischiano di minarne la reputazione, mettendo in commercio prodotti di qualità inferiore spacciati per italiani.

Per questo motivo, fin dal 1967, è nato il marchio “Made In Italy”, che identifica l’origine italiana di un prodotto e che oggi è uno dei più popolari e rinomati al mondo.

Nel corso degli anni, però, la tecnologia ha fornito nuove soluzioni non solo per ricondurre un articolo al luogo in cui è stato realizzato, ma anche per ripercorrere tutti gli step della sua produzione e identificare le aziende coinvolte: in questo modo si può tutelare la sua italianità e valorizzare le competenze delle imprese.

La soluzione più recentemente proposta è stata quella di utilizzare la blockchain per assicurare la tracciabilità dei prodotti italiani.

La blockchain è un sistema di archiviazione di dati decentralizzato che crea un registro condiviso in rete a cui si possono aggiungere nuove informazioni, ma mai alterare quelle precedentemente registrate.

La capacità della blockchain di rendere inalterabili e sicuri i dati ha attirato l’interesse di molte realtà, compresa la moda italiana.

Il MISE (Ministero per lo Sviluppo Economico), in collaborazione con IBM, ha avviato uno studio di fattibilità per integrare la tecnologia blockchain per tutelare il Made In Italy partendo proprio dai settori della moda e del tessile.

L’idea è che l’acquirente finale potrà accedere al registro di informazioni associato al prodotto che intende acquistare utilizzando un QR Code applicato sull’etichetta, così da verificarne l’origine; al contempo, le aziende non potranno ‘falsificare’ il dato spacciandosi per un’altra realtà o mascherando la loro origine

Questo sistema offre anche una maggiore trasparenza, soddisfacendo le necessità di un consumatore sempre più attento ai processi produttivi e al loro impatto ambientale, e alla governance dell’impresa (o imprese) responsabile per la realizzazione dell’articolo di suo interesse.

Inoltre, la blockchain può portare miglioramenti per la filiera nel suo insieme, permettendo a ogni impresa di verificare la qualità dei materiali e i processi effettuati dall’azienda che li ha preceduti lungo la catena di produzione, e che sono stati aggiunti al registro italiano.

La blockchain rappresenta un ulteriore passo lungo il percorso di valorizzazione delle imprese italiane, che finora sono state protette dai meccanismi di certificazione che attestano la loro origine e la qualità dei loro processi.

FAP Italia è da più di 10 anni membro dell’Istituto per la Tutela dei Produttori Italiani e ha ottenuto il certificato “100% qualità originale italiana” secondo il sistema IT01, l’unica certificazione governativa che garantisce la genuinità del vero prodotto italiano.

Registrati per scoprire il nostro campionario di cinture di alta qualità interamente disegnate e prodotte in Italia e contattaci per maggiori informazioni.